martedì 25 settembre 2018

ONE GOOD PIECE OF MUSIC EVERY DAY: LASCIA CH'IO PIANGA (HÄNDEL)/JULIA LEZHNEVA, CECILIA BARTOLI

Rieccoci con altra musica di qualità, qui su Scienza e Musica.
Oggi ascoltiamo una famosa aria per soprano scritta da Georg Friedrich Händel, ovvero "Lascia ch'io pianga".
Il primo utilizzo di tale composizione fu come danza asiatica nell'opera Almira (la cui prima rappresentazione risale al 1705).
Dopodiché venne aggiunto un testo, portando all'aria "Lascia la spina, cogli la rosa" presente nell'oratorio Il trionfo del tempo e del disinganno (1707).
Non è finita qui: nel 1711 Händel riadatta ancora una volta la melodia per inserirla (col titolo definitivo di "Lascia ch'io pianga") nel 2° atto dell'opera di grande successo intitolata Rinaldo.
La mia segnalazione riguarda l'interpretazione, dal vivo, della soprano russa Julia Lezhneva.




















Mi ha decisamente colpito la pulizia e la potenza vocale dell'esibizione, che la rendono la mia preferita assieme alla intoccabile versione di Cecilia Bartoli, la più nota mezzosoprano italiana dei tempi odierni (capace di interpretare degnamente anche ruoli da soprano).




















Facciamo così, vi riporto entrambi i video, così da poter godere di interpretazioni diverse ma entrambe ai massimi livelli per un brano di tale spessore.





Alla prossima!

lunedì 24 settembre 2018

ONE GOOD PIECE OF MUSIC EVERY DAY: AVE MARIA (CACCINI-VAVILOV)/GINETTE RENO

Bentornati nella nostra rubrica musicale.
Quest'oggi è il turno di una cantante decisamente non conosciuta in Italia (ed è un vero peccato), ma molto famosa in Canada.
Stiamo parlando di Ginette Reno, regina della musica del Québec sino all'arrivo della degna erede Céline Dion.














La possenza vocale della Reno è a dir poco allucinante, come avrete modo di constatare tra poco.
Il brano prescelto è l'Ave Maria, ma quale Ave Maria?
Esiste la famosa Ave Maria di Schubert, quella di Bach-Gounod, ma ora ascolteremo l'Ave Maria di Caccini-Vavilov.
Bisogna specificare che la suddetta composizione è stata scritta da Vladimir Vavilov (1925-1973) attorno al 1970, tuttavia è stata erroneamente attribuita al compositore barocco Giulio Caccini.
Il problema di identificazione del pezzo nacque infatti dal fatto che innanzitutto lo stesso Vavilov, pubblicando il brano nel 1972, lo attribuì ad un autore anonimo e, dopo la morte dello stesso, sembra che un organista, Mark Shakhin, distribuendo la partitura a vari musicisti, trascrisse l'informazione errata che l'opera fosse di Caccini.
Non resta che farci incantare dalla superba voce di Ginette Reno!



Alla prossima!

domenica 23 settembre 2018

ONE GOOD PIECE OF MUSIC EVERY DAY: OL' MAN RIVER/FRANK SINATRA

Bentornati ad un nuovo appuntamento musicale su Scienza e Musica.
Dell'artista di oggi direi che basta solo il nome: Frank Sinatra (1915-1998).
Il brano prescelto è "Ol' Man River", canzone del 1927 proveniente dal musical Show Boat, con musiche di Jerome Kern e testi di Oscar Hammerstein II.
La versione di Sinatra che ascolteremo risale al 3 dicembre 1944, con orchestra sotto la direzione di Axel Stordahl.



















Un'interpretazione magistrale per una voce all'epoca giovane, voce che maturerà negli anni portandolo a diventare il cantante maschile non lirico più influente del XX secolo, "The Voice".
Buon ascolto!



Alla prossima!

sabato 22 settembre 2018

ONE GOOD PIECE OF MUSIC EVERY DAY: TAKE ON ME (MTV UNPLUGGED)/A-HA

Rieccoci ad un nuovo appuntamento musicale.
Oggi segnaliamo uno dei brani che fa da colonna sonora (assieme ad altri splendidi pezzi, che magari segnaleremo più in là) al recente film Deadpool 2, ovvero "Take On Me" della band norvegese a-ha.




















Trattasi di una vera e propria hit degli anni '80 (ebbe grandissima popolarità specialmente tra il 1985 e il 1986), rivisitata però in tale versione unplugged del 2017, che appare lenta ed emozionante.
Buon ascolto!



Alla prossima!

venerdì 21 settembre 2018

ONE GOOD PIECE OF MUSIC EVERY DAY: CONCERTO IN D MINOR, BWV 974, ADAGIO (BACH)/VÍKINGUR ÓLAFSSON

Bentornati nella rubrica musicale di Scienza e Musica.
La segnalazione di oggi riguarda una mia recente scoperta, ovvero l'ottimo pianista islandese Víkingur Ólafsson, straordinario interprete odierno della musica di Bach.














Il brano che ci accingeremo ad ascoltare è la trascrizione per piano, da parte di Johann Sebastian Bach, di un noto concerto per oboe, archi e basso continuo di Alessandro Marcello.
L'opera di Bach è intitolata Concerto n.3 in D minor, BWV 974 e il movimento che sentiremo è il celebre 2° movimento, ovvero l'Adagio.
Momenti di pura goduria per le nostre orecchie qui di seguito!



Alla prossima!